“Chess Fate Cards” – molto divertente!

30,00 (iva inc.)

Descrizione

Siamo lieti di presentarvi un mazzo speciale di carte “Fate Cards”. Si chiamano così perché il loro scopo è proprio quello di introdurre la casualità nello svolgimento di una partita a scacchi. . Il gioco degli scacchi è uno sport altamente competitivo in cui il giocatore di scacchi deve accettare la sconfitta come qualcosa di individuale e imparare a far fronte alle emozioni negative ad essa associata. Quando gli scacchi vengono introdotti nelle scuole c’è il pericolo di dare all’aspetto competitivo un ruolo eccessivamente enfatizzato, piuttosto che al lato divertente. Per questo motivo, alcuni bambini potrebbero essere scoraggiati dal continuare a giocare, temendo il “confronto fino alla morte” che fire gioco crea. Inoltre, gli alunni tendono a perdere interesse a causa di uno sviluppo più lento o perché spesso falliscono con la persona più esperta che insegna loro il gioco. Negli scacchi le fortunate non sono coinvolte nel gioco, tutt’al più avvengono con regolarità matematica. Utilizzando le carte, introduciamo un fattore di casualità nel gioco degli scacchi, ottenendo così contemporaneamente diversi Obiettivi: 1. 1. riduciamo l’elemento competitivo e promuoviamo gli scacchi come qualcosa di divertente. 2. 2. Permettiamo allo studente di battere gli altri a un livello superiore per caso. 2. 3. introduciamo un elemento che arricchisce il gioco offrendo nuove sfide e situazioni che richiederanno creatività e capacità di improvvisare. 3. È importante ricordare che giocare a scacchi con le “Carte del Destino” non possono sostituire completamente gli scacchi tradizionali. Si consiglia di dosare l’utilizzo delle carte in base agli Obiettivi pedagogici che si perseguono. Le carte possono essere utilizzate in classe, con l’aiuto dell’insegnante o direttamente da due giocatori senza supervisione, anche se in quest’ultimo caso è consigliabile che entrambi i giocatori abbiano già una certa esperienza nell’utilizzo delle stesse o abbiano letto e conosciuto a fondo le regole per evitare controversie sulla loro interpretazione. Le carte sono adatte a giocatori di tutte le età, anche se sono i giocatori di scacchi più giovani che trarranno maggiori benefici dal loro utilizzo. L’età consigliata per l’utilizzo delle carte di livello base è di 6 anni, mentre quelle avanzate sono 10 anni. L’età consigliata per l’utilizzo delle carte è di 6 anni. . Di solito utilizziamo un mazzo per partita, ma possiamo anche utilizzare un mazzo per due partite dividendolo in una o due parti. L’insegnante può creare il proprio mazzo, combinando le carte come meglio credere. Il mazzo contiene delle regole, ma queste possono essere modificate dall’insegnante o di comune accordo tra i giocatori. Alla fine dell’elenco delle regole sono elencate diverse modalità alternative di gioco. . Nota: Le carte sono in inglese . Concezione e concetto: GM Miguel Illescas Produzione:Carlos J Penín . Disegni: David Revilla, . Timbro: CartaMundi, . Copyright: EDAMI (Chess Education and Technology SL).